Campionato Italiano Drifting 2020 – Debutto in società

Emauele Festival, in affollato evento di presentazione, ha annunciato le novità per la serie 2020 del Campionato Italiano Drifting, che per la prima volta in questo nuovo corso sarà organizzato in autonomia interrompendo la collaborazione con Mike Procureur e la sua DriftKings. Questo risultato è stato possibile grazie al riconoscimento ufficiale di ACI Sport della FIA. Ufficialità , quella FIA, concessa in questo momento solo alla FIA Intercontinental Drifting Cup, alla serie transalpina Championnat de France de Drift ed appunto al nostro Campionato Italiano Drifting e riconoscimento dell’impegno profuso negli ultimi anni da D-Race e tutto il suo staff.

Il campionato si svolgerà in quatto gare :

  • Autodromo di Modena 2 e 3 maggio 2020
  • Adria International Raceway 20 e 21 giugno 2020
  • Adria International Raceway 12 e 13 settembre 2020
  • Autodromo di Modena 17 e 18 ottobre 2020 (coefficiente 2)

I concorrenti saranno, come d’abitudine, suddivisi nelle categorie PRO, PRO 2 e Street Open. Inoltre se saranno presenti almeno tre conduttrici, ciascuna delle categorie potrà avere una gara ed una classifica tutta al femminile.

Davide Busi e Nicolò Rosso i prima fila alla presentazione del Campionato Italiano Drifting 2020

Addio telemetria

Il Campionato Italiano Drifting 2020 sarà giudicato senza l’ausilio di strumenti telemetrici, grazie alla formazione di una squadra di giudici fissa per tutte le gare.

I giudici saranno quattro, i rigoroso ordine alfabetico, Davide Busi, Adrian Figallo, Nicolò Rosso Andrew Sapino.

Davide Busi è stato primo classificato ex-equo nel Campionato Italiano Drifting 2016.

Adrian Figallo è stato presenza praticamente fissa tra i giudice delle ultime edizioni.

Nicolò Rosso è stato per diversi anni protagonista nel King of Europe e nel D1 Stella, oltre ad aver commentato l’edizione 2016.

Andrew Sapino già protagonista nel D1 Stella ha giudicato diverse gare nel 2015 e 2016.

Definiti anche i criteri di giudizio per la qualifica. I giudici avranno a disposizione

  • 50 punti per la linea
  • 30 punti per l’angolo
  • 20 per lo stile

Tutti i punteggi saranno decisi in accordo comune tra i giudici, come ci hanno confermato loro stessi nel dopo presentazione. In caso di parità nei twin si potrà ricorrere alla prassi adottata nel Formula D, ovvero di mettere a confronto le lead run dei due piloti. anche se la nuova formula lascerà tutto il tempo necessario per mettere in scene gli One More Time che saranno necessari.

Limiti agli pneumatici e gare in 2 giorni

Dal 2020 le gare si svolgeranno sempre sue due giorni con il sabato dedicato alle verifiche tecniche ed alle prove libere, mentre la domenica sarà dedicata alla gara. Questa organizzazione del tempi consentirà di svolgere sempre i TOP 32 per entrambe le categorie PRO e PRO2. Come scritto sopra i giudice avranno a disposizione il tempo necessario per regalarci tanti One More Time!

Il limite agli pneumatici sarà applicato alla sezione delle coperture con questi massimi

  • Categoria PRO massimo 265
  • Categoria PRO 2 massimo 245
  • Categoria Street Open massimo 225

Rimanendo nella tradizionale preparazione libera permessa delle competizioni di Drift limitare la sezione degli pneumatici è l’unico modo, seguito anche dal Formula D, per livellare in qualche modo l’escalation delle potenze.

Novità anche nel punteggio con il bottino assegnato al primo qualificato ridotto da 20 punti a 12 punti, valutando che i 20 punti hanno rischiato di falsare i risultati finali durante la stagione passata.

Confermati i costi di iscrizione : 380 + IVA per i concorrenti di PRO e PRO2 e di 200 + IVA per i concorrenti Street Open. Collare HANS obbligatorio per le due categorie superiori e consigliato per i piloti della street.

Live streaming e madrina

Tutte le gare saranno trasmesse in live streaming su Facebook , confermate le voci narranti con Franco Iannone al comando. La qualità delle riprese sarà garantita da un team di 11 persone che si occuperà anche di confezionare uno speciale di un’ora trasmesso sulle frequenze importanti emittenti nazionali.

Madrina dell’edizione sarà la nota influencer Elena Berlato che aiuterà gli organizzatori ad ampliare il pubblico della nostra stupenda disciplina.

Drift Long & Faster

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: