Trofeo Drifting 2017 UISP – Il campionato di Drift per iniziare

Durante l’ultimo Motor Bike Expo tra i vari impegni ho avuto modo di fare quattro chiacchiere con Ivan Bresaola della Pattuglia Acrobatica 75 di un bel progetto di cui condivide la partenità, tra gli altri, con Roberto Giovanardi della scuola UISP Autopark di Sassuolo e con Nolimit Motorsport di Trento.

Questo gruppo di appassionati di drift ha avuto un’idea molto originale di cui non conosco eguali nel panorama mondiale del drift. Il progetto nasce da due osservazioni di uno stato di fatto.

Al momento in Italia, ma con poche differenze anche nelle altre realtà nazionali, l’unica distinzione tra i mezzi partecipanti alle competizioni di Drift viene fatta in base alle dotazioni di sicurezza installate sulle auto. Con il rollbar si può partecipare alle gare in twin senza alle gare in solo drift. La prestazione del mezzo è assolutamente libera, per cui è possibile vedere confronti tra pilolti a bordo di M3 sostanzialmente di serie contro auto da 800 CV e passa.

Il pubblico di appassionati di Drift in questo momento è costante crescita e, sebbene la nostra specialità preferita sia tra le economiche del panorama del motorsport, ci sono molto appassionati che anche con grandi sacrifici possono mettere assieme poche migliaia di euro per potersi avvicinare alle competizioni di drifting.

Usando come fari guide i due obbiettivi di livellare le prestazioni e di contrarre i costi al massimo è nato il progetto patrocinato da UISP Trofeo Drifting 2017 UISP. Le vetture ammesse saranno suddivise per classi di potenza fino 180 CV, fino a 350CV ed oltre 350 CV ed gli iscritti gareggeranno con gli iscritti della propria categoria. Gli scarichi dovranno essere rigidamente di serie e rispettare le normative sulla romorosità imposte dal codice della strada. Un’ulteriore limitazione nelle prestazioni sarà applicata con le limitazioni imposte sugli pneumantici che potranno essere solo pneumatici usati e di larghezza massima ammessa di 205. Le competizioni si svolgeranno su tracciati bagnati artificialmente, con il doppio effetto di limitare l’usura degli pneumatici e di ridurre fumo ed inquinamento.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Grazie a questa configurazione di tracciati e vetture le performance delle vetture dovrebbero essere sufficientemente livellate da consentire ai concorrenti di mettere in mostra la propria abilità.

Sono certo delle buone intenzioni degli organizzatori, ma questo non esclude completamente la possibilità che qualche furbetto cerchi iscriversi ugualmente al campionato. Ivan si è mostrato molto tranquillo nel rispondere alla mie domande da “avvocato del Diavolo” e si dice confidente di riuscire a scoprire le astuzie o peggio degli eventuali concorrenti meno onesti. Non saranno presenti banchi prova, ma l’esperienza degli organizzatori, che a loro volta sono anche preparatori sarà sicuramente sufficiente a smascherare i trucchetti.

I costi di iscrizioni sono limitati al minimo richiedendo il tesseramento UISP alla prima gara ed il pagamento dei soli costi assicurativi suddivisi in maniera equa tra tutti i partecipanti. Per ulteriori informazione potete visitare la pagina Facebook Trofeo Drifting 2017 UISP.

Appuntamento tra poche settimane per la prima gara del 25 e 26 febbraio all’Autopark di Sassuolo costo di Iscrizione 100 €.

In bocca al lupo agli ideatori dell’iniziativa e Drift Long & Faster

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: